BASI


LA NOTAZIONE SCIENTIFICA



La fisica studia fenomeni misurabili. A volte i numeri in gioco sono molto grandi o molto piccoli, per cui è opportuno indicarli in notazione esponenziale.
la notazione esponenziale, detta anche notazione scientifica, esprime un numero come il prodotto di:

L'ORDINE DI GRANDEZZA

L'ordine di grandezza è la potenza di 10 più vicina ad un numero.
Ad esempio 832 ha ordine di grandezza 103, mentre 455 ha ordine di grandezza 102,

LE GRANDEZZE FISICHE


La fisica è una scienza quantitativa; studia fenomeni e proprietà che possono essere misurati: le grandezze fisiche.
Una grandezza fisica è una caratteristica di un fenomeno o di un oggetto che può essere misurata.
La misura è il rapporto tra una grandezza e una presa come riferimento, chiamata unità di misura.
L'unità di misura deve essere accessibile e invariabile.
Noi utilizziamo il Sistema Internazionale ( SI) costituito da 7 unità di misura, dette fondamentali.
Da queste, per moltiplicazione e divisione, si ottengono tutte le altre, dette grandezze derivate.

IL TERMOMETRO

Il termometro è lo strumento con cui misuriamo la temperatura.
Questa è una misura indiretta perchè misuriamo una grandezza (temperatura) tramite un'altra (lunghezza).
Ci sono diverse scale di temperatura; Qui evidenziamo la scala Celsius °C e la scala Kelvin K La conversione è: T(K)=T(°C)+273,15

DENSITA'

Una grandezza derivata è la densità, che indica la massa di un materiale contenuta in un volume unitario. Infatti materiali differenti, nello stesso volume, hanno masse differenti. L'unità di misura è kg/m3

MULTIPLI E SOTTOMULTIPLI


sono dei prefissi che indicano che la misura va moltiplicata per una potenza di 10
ad esempio: Nota che l'esponente -2 indica il numero degli zeri, ed anche che è 100 scritto al contrario, cioè da destra a sinistra.
Quando le grandezze sono elevate a potenza bisogna elevare a potenza il prefisso: ad esempio 1 km2 ( 1 chilometro quadrato ) è 1 k2m2 = 1· (103)2m2 = 1·106m2 = 1´000´000 m2

CIFRE SIGNIFICATIVE


Quando misuriamo delle grandezze il valore che troviamo è noto fino ad una certa precisione.

MISURA

CARATTERISTICHE DEGLI STRUMENTI


Per misurare noi utilizziamo degli strumenti di misura, che possono essere digitali o analogici.
Ogni strumento è caratterizzato da alcuni parametri:

LA MISURA


GLI ERRORI NELLE MISURE

In ogni misura c'è sempre una imprecisione, che possiamo vedere come errore. Possiamo dividere questi errori in due gruppi:

RISULTATO DELLA MISURA

Errori Portata e sensibilità Precisione, cifre significative e arrotondamento Accuratezza video per corso di sostegno
Strumenti di misura Errori1 Errori2 Cifre significative Approssimare

RAPPRESENTAZIONE DI DATI

GRAFICI: introduzione Diretta proporzionalità Pendenza Relazione lineare Proporzionalità inversa Diagrammi a torta e a barre

VETTORI

Le grandezze si dividono in:
  • Scalari, completamente definite da un numero e l'unità di misura
  • Vettoriali, in cui, al numero con l'unità di misura (modulo), occorre aggiungere un percorso (una retta chiamatata direzione) e una percorrenza ( verso)
Similitudine e formule trigonometriche Utilità delle formule trigonometriche Esempio